VeganFest: “Evolvi il tuo cervello ed abituati all’eccellenza” con il campione Alberto Leonardi

Usiamo tutte le potenzialità del nostro cervello?

L’immaginazione modifica il cervello. Uno dei motivi per cui possiamo modificare il nostro cervello semplicemente attraverso l’immaginazione è che, da un punto di vista neuroscientifico, immaginare un’azione non è poi così diverso dall’eseguirla come potrebbe sembrare. Quando chiudiamo gli occhi e visualizziamo un semplice oggetto, la corteccia visiva primaria si attiva, proprio come se stessimo guardando quell’oggetto. Il neuroimaging mostra che nell’azione e nell’immaginazione vengono attivate le medesime regioni cerebrali. Ecco perché la visualizzazione può migliorare la nostra vita, le nostre performance, la nostra capacità di apprendere e di guarire.

In un esperimento che sembra incredibile per la sua semplicità , Guang Yue evkelly Cole della Cleveland Clinic mostrarono che immaginare di usare i muscoli li rinforza realmente. Lo studio prendeva in considerazione due gruppi di soggetti; il primo faceva esercizio fisico, il secondo doveva limitarsi ad immaginarlo. Entrambi i gruppi dovevano allenare i muscoli di un dito, dal lunedì al venerdì, per un mese. Il primo gruppo eseguiva serie di quindici contrazioni massimali, con una pausa di venti secondi tra una serie e l’altra.

Il secondo gruppo si limitava di immaginare di fare quindici contrazioni massimali, con una pausa di venti secondi tra una serie e l’altra, immaginando contemporaneamente una voce che gridava loro “Più forte! Più forte! Più forte!” Al termine dello studio, i soggetti che avevano fatto esercizio fisico avevano aumentato la forza muscolare del 30% come ci si poteva aspettare. I soggetti che immaginavano di fare l’esercizio, nello stesso periodo, aumentarono la forza muscolare del 22%!

La spiegazione risiede nei motoneuroni cerebrali che programmano il movimento. Durante queste contrazioni immaginarie, i neuroni responsabili di predisporre le sequenze di istruzioni per il movimento vengono attivati e rinforzati, con il risultato di un incremento della forza quando i muscoli vengono contratti.

Alberto Leonardi è stato per 10 volte campione mondiale di karate acrobatico e ha migliorato molto delle sue performance sportive attraverso queste pratiche. A seguito di un grave incidente, i medici avevano prefigurato la possibilità che lui rimanesse a letto per almeno 9 mesi. Visualizzando la sua guarigione, immaginando di fare esercizi utili a ripristinare le naturali condizioni, è riuscito a tornare in piedi e in forza in 3 mesi.

Guarda il video integrale della conferenza:

  1. Straordinario Alberto Leonardi.
    Dove posso trovare i suoi contatti ?
    Grazie

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti