Tesco: la comunicazione efficace del cambiamento

Tesco lancia uno spot per promuovere le nuove salsicce vegetali. Tra polemiche da parte degli allevatori e proteste dei detrattori della scelta vegan, la catena dimostra come una comunicazione efficace sia in grado di aprire la strada ad un nuovo modello di consumo

Tesco in Gran Bretagna ha appena lanciato uno spot per promuovere le sue nuove salsicce vegetali: “Charl’s all change casserole”. Nello spot una bambina dice a suo padre che non vuole più mangiare gli animali; lui sta cucinando un piatto della tradizione ma completamente rivisitato in chiave vegan, senza nessun derivato animale.

Ecco lo spot:

La campagna è stata creata dallo chef Derek Sarno, direttore dell’innovazione vegetale di Tesco. Afferma di essere orgoglioso della catena “per aver fatto una scelta coraggiosa e di fornire uno spunto di riflessione sul quale in ogni famiglia si dovrebbe discutere. Lo spot, contrariamente a quanto sostenuto dall’associazione degli allevatori, non demonizza la carne ma rende semplicemente chiara la provenienza della carne: gli animali.”

Ci sono spot televisivi ogni giorno sui prodotti a base di carne. Non vedo pareti di vetro nelle fattorie” , dice. “Solo perché noi adulti siamo stati desensibilizzati alla questione, non significa che certe cose non accadano“.

In una intervista per il magazine Plant Based News ha dichiarato:

Prima i giovani si rendono conto che non abbiamo bisogno o necessità di avere prodotti animali nel nostro sistema alimentare, più velocemente saremo in grado di salvare il nostro pianeta!”

La polemica dell’associazione degli allevatori

Il presidente della NFU Minette Batters

La National Farmers Union (NFU) ha pubblicato una dichiarazione in cui afferma che i suoi membri hanno “notevoli preoccupazioni per il linguaggio utilizzato all’interno dello spot e per il disagio causato agli agricoltori britannici”.

A questo link, la dichiarazione completa: NFU disappointed with Tesco advert 

Il presidente della NFU Minette Batters ha scritto a Tesco affermando che l’annuncio “demonizza” la carne. E questo crea problemi per i coltivatori di manzo già in difficoltà della Gran Bretagna. All’inizio di quest’anno, tutti e quattro i principali sindacati agricoli del Regno Unito hanno dichiarato che gli allevatori di bovini sono in “punto di crisi”. Secondo la BBC, i redditi degli agricoltori sono diminuiti del 23% solo nell’ultimo anno.

L’innovazione concreta di Tesco: la grande distribuzione guida il cambiamento. Ecco la strategia

Tesco è il primo gruppo di distribuzione in Gran Bretagna e tra i maggiori d’Europa, con più di duemila punti vendita. Nell’ambito della transizione verso un sistema di consumo più sostenibile in chiave vegetale, sta apportando gradualmente delle innovazioni davvero rimarchevoli. Secondo il gigante Tesco, i cambiamenti che sta implementando, arrivano nel momento giusto: il 21% delle famiglie del Regno Unito riduce l’acquisto e il consumo di prodotti a base di carne. (Kantar Worldpanel, aprile 2018).

Il principale rivenditore del Regno Unito vuole incoraggiare scelte sostenibili e salutari; è per questo che, attraverso campagne di comunicazione molto interessanti, invita i propri clienti a “mangiare più verdura, meno carne e più alternative vegetali.”

Ad aprile di quest’anno ha implementato una strategia molto interessante: posizionare alimenti vegani e sostituti vegetali alla carne, nel comparto “freschi” dedicato alla carne. La motivazione? “Promuovere la sostenibilità”.

A maggio di quest’anno invece, ha annunciato la volontà di chiudere i banchi di carne, pesce e affettati in tutto il Regno Unito. Ecco il cartello comparso all’entrata dei supermarket:

Aggiornamento ai clienti:” A causa della scarsa domanda da parte dei clienti, il banco di carne e pesce verrà chiuso a breve. È ancora possibile trovare prodotti simili nella nostra gamma preconfezionata in tutto il negozio. Per qualsiasi domanda, si prega di chiedere al personale per maggiori dettagli “

Derek Sarno, ideatore della linea aveva dichiarato:

“All’inizio dell’anno, ho detto che il veganismo stava diventando mainstream e, poiché le opzioni vegetali stanno prendendo il sopravvento sugli scaffali dei supermercati, quella convinzione sta diventando rapidamente una realtà. “

Sappiamo dai nostri stessi dati che il flexitarianismo è in aumento e molti altri clienti stanno diminuendo il consumo di carne eliminandola per un giorno o più durante la loro dieta settimanale“, ha dichiarato la direttrice dello sviluppo dei prodotti Tesco, Kate Ewart.

Approfondisci qui:

Best practise Tesco: negli store i burger vegetali saranno accanto alla carne 

L’evoluzione del supermarket: Tesco rimuove gradualmente il banco di carne e pesce 

  1. Bisogna essere pazienti, in quanto è solo questione di tempo.
    Un giorno, ad essere un lontano ricordo, saranno le pubblicità ingannevoli delle aziende zootecniche. Tesco è stata astuta e coraggiosa. Ha capito che il mercato si sta spostando ed ha usato la questione etica in uno spot commerciale per promuovere i suoi prodotti a base vegetale 😉

    Reply
  2. E ci credo che gli allevatori sono preoccupati! Tesco è una potenza e ha capito che la direzione giusta è questa, di conseguenza i consumatori saranno dirottato verso il cambiamento, verso un mondo etico. Lo spot SPACCA, la scelta della bambina è’ geniale, adoro TESCO!

    Reply
  3. Una iniziativa in grado di stimolare una riflessione trasversale in tutta la società: Tesco infatti è una realtà diffusissima in Gran Bretagna, il supermarket di riferimento per moltissime persone. Una comunicazione di questo tipo non può che generare un impatto molto importante in termini di abitudini di consumo. In qualche modo, vedendo questo spot in TV, tutti saranno costretti a riflettere sulle implicazioni della carne da una parte e sulle alternative sostenibili dall’altra.

    Reply
  4. Bellissimo spot, realizzato con equilibrio e senza volontà di polemizzare… Educativo direi.
    I produttori di carne, come al solito, non hanno capito cosa sta succedendo…

    Reply
  5. Non è la prima volta che in Gran Bretagna, “capitale” vegan d’Europa, accade qualcosa di simile: tempo fa un’altra catena di supermercati aveva lanciato uno spot per sensibilizzare sull’impiego dell’olio di palma, dannoso per la salute ma soprattutto per l’ambiente (animali compresi). Non si contano poi le iniziative “pro veg” inglesi. Credo che sia solo questione di tempo prima che questo accada anche da noi…

    Reply
  6. Trovo che sia una iniziativa bellissima. Prodotti a base di carne vengono costantemente pubblicizzati in TV, radio, cartelloni pubblicitari etc. Questo spot fa riflettere, veramente. E’ giunto il momento di aprire gli occhi e dare avvio a un gran cambiamento. Da troppo tempo gli Animali sono maltrattati e utilizzati dall’uomo come fossero merce. Gli Animali non sono cibo.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti