Sua Maestà “Il Gelato” al Sigep 2019

Sono stati presentati alla quarantesima edizione del Sigep, i dati della Federazione Italiana Pubblici Esercizi. In una conferenza dal titolo “Gelato artigianale: consumo, prodotti e luoghi”, sono stati divulgati i dati su uno dei prodotti più amati dagli italiani: il gelato. Il 94,2% degli italiani ha dichiarato di consumare abitualmente gelato artigianale e i gusti più amati, sono quelli tradizionali come cioccolato, nocciola o pistacchio. Abbiamo verificato il trend nel settore della gelateria vegan; nella nostra incursione in questo universo in espansione, abbiamo constatato come stia diventando sempre più massiva, la presenza di prodotti vegetali e vegani. Accanto all’innovazione e alla ricerca di gusti esotici e assolutamente alternativi rispetto alla consuetudine, c’è una grande ricerca nel proporre i grandi classici della tradizione. Moltissime le aziende che hanno conformato i loro prodotti allo standard VEGANOK: un must per quelle realtà che vogliono rendere “vegan” il prodotto vegetale e rispondere alla crescente propensione al consumo etico del consumatore.

Sono stati presentati alla quarantesima edizione del Sigep, i dati della Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe). In una interessantissima conferenza dal titolo “Gelato artigianale: consumo, prodotti e luoghi” sono stati divulgati i riscontri della ricerca.

Che cosa è emerso?

Si tratta di una passione tutt’altro che in calo quella tra il gelato e il consumatore italiano. Un amore in cui si riconoscono tutti gli Italiani da nord a sud.

  • Nella scontro tra cono e coppetta vince il cono che viene scelto da ben 7 consumatori su 10. Più del 65% dei consumatori acquista il gelato anche in formato vaschetta per il consumo da asporto.
  • I gusti di crema sono decisamente più apprezzati rispetto a quelli alla frutta (44,1% delle preferenze contro il 14,1%). Nella top 3 troviamo cioccolato, nocciola e pistacchio.
  • L’italiano non risulta avere un atteggiamento “avventuroso” rispetto alla scelta del prodotto: quasi 7 consumatori su 10 tendono a scegliere sempre gli stessi gusti di gelato.
  • Il 34,2% del campione presta particolare attenzione agli ingredienti tenendo conto di allergie e intolleranze

Fonte: report Fipe

Il gelato artigianale si acquista, per il 95,7% degli intervistati, rigorosamente in una gelateria specializzata e il 62,9%, ha una gelateria di fiducia a cui si affida: genuinità del prodotto, bontà del gelato e assortimento dei gusti, sono le caratteristiche principali su cui il cliente basa, per la sua scelta.

Tre sono i fattori determinanti che contribuiscono a rendere un gelato, un ottimo prodotto:

  1. Qualità degli ingredienti: freschi
  2. Cremosità (62,2%)
  3. Fragranza della cialda (48,4%) nel formato cono

L’indagine non prende in considerazione in maniera specifica il settore della gelateria vegan che, nella sua continua evoluzione, rispecchia perfettamente il trend e i gusti del consumatore tipo, oggetto dello studio. I prodotti artigianali a base di latte vaccino ormai non monopolizzano più il mercato; il gelato 100% vegetale sta invece diventando sempre più popolare e apprezzato.

Con l’ingresso di attori chiave del settore del gelato plant-based, è stata osservata una tendenza di crescita solida e basata sullo sviluppo di diverse varietà di prodotto. Le aziende incrementano considerevolmente sell out e quote di mercato puntando non solo sull’aumento della popolazione vegana ma anche sulle persone intolleranti al lattosio (dati Rapporto Osservatorio VEGANOK 2018).

Il Sigep, vetrina internazionale del mondo del gelato e dei suoi trend, ne è la conferma: i grandi colossi e anche i piccoli produttori, espongono almeno una referenza plant-based. Non solo gusti frutta ovviamente. Accanto all’innovazione e allo sviluppo di gusti esotici e assolutamente alternativi rispetto alla consuetudine, c’è una grande ricerca nel proporre i grandi classici della tradizione: cioccolato, nocciola, pistacchio, meringa. La crema perfetta è senz’altro l’oggetto di studio dei comparti ricerca e sviluppo di tutte le aziende che approcciano il mercato linee di prodotto vegetale. Si tratta di un settore fiorente in grado di premiare chi fa dell’innovazione e dello studio delle materie prime, le proprie armi per conquistare un mercato di consumatori sempre più consapevoli ed esigenti. L’Italia è all’avanguardia con professionisti di spicco capaci di riscrivere e rivoluzionare i paradigmi della produzione.

La cialda sviluppata per il cliente che consuma prodotti 100% vegetali, rappresenta uno spunto di evoluzione di tutto il settore: croccantezza e aroma si coniugano con la ricerca sulla colorazione e la novità: accanto a quella tradizionale, c’è quella al carbone vegetale, alla spirulina o alla rapa rossa. Il cono è senza derivati animali, croccante, profumato e coloratissimo.

Moltissime le aziende che hanno conformato i loro prodotti allo standard VEGANOK: un must per quelle realtà che vogliono rendere “vegan” il prodotto vegetale per rispondere alla crescente  propensione al consumo etico del consumatore. Le aziende che propongono prodotti vegetali o che hanno intenzione di aprire una linea di prodotto, fanno riferimento a VEGANOK per garantire una qualità etica della referenza sulla quale molti consumatori si riconoscono.

Sì, perché come abbiamo più volte ribadito, il prodotto vegetale e vegano non rispondono alla stessa esigenza. il concetto di “vegano” tutela un contenuto etico all’interno del prodotto plant-based che supporta un modello di consumo sostenibile.

Leggi anche: “Vegano” e “vegetale” non significano la stessa cosa

 

 

 

  1. Avatar

    Posso constatare che il Sigep 2019 ha un impronta ben definita dove le aziende hanno dato molto spazio a poter creare e consolidare una linea Vegan il gelato è l’esatta testimonianza di questa trend

    Reply
  2. Avatar

    Ero con i miei bambini al primo giorno di apertura e tutti noi abbiamo mangiato gelato vegan in molte dimostrazioni. Mio marito non è vegan ma anche lui ha mangiato con noi.
    Il gelato veganok era ovunque e ormai molti lo preferiscono rispetto a quello tradizionale

    Reply
  3. Vedere tanti gusti a marchio veganok ci ha davvero dato una marcia in più per continuare a lottare per i diritti degli animali! I gelati Vegan, se fatti con il cuore e la passione, sono eccezionali, nessuno riesce a notare la differenza con gli altri gelati, in più sono molto più dirigibili e sani.

    Reply
  4. Io faccio sicuramente parte di una minoranza , quella che mangia i
    Gelato con gusto e non per gola, per assaporarlo e senza esagerare sulla quabtitata, per questo la qualità e la varietà sono importantissimi per me … ma sicuramente faccio parte della maggioranza se si tratta di sceglierel il cono invece della coppetta . Grazie alle aziende che producono questi straordinari gelato e coni fragranti edi bontà indiscussa , ho ripreso a mangiare il Gelato da qualche anno con c’era passione !
    Go Vegan !

    Reply
  5. Avatar

    Aiutoooo
    Chi sa dove posso trovare questi gelato vegani qui a Venezia?

    Reply
  6. Ho l’acquolina in bocca…
    che meraviglia vedere tante proposte vegan! Speriamo anche che le reti dei commerciali siano formate a dovere perché ogni anno vedo tante proposte al sigep e poi in giro per le gelaterie, fatta eccezione per alcune particolarmente fornite, non c’è gran che… che la forza della veganità sia con noi! 🤣😅

    Reply
  7. Bellissimo vedere questa varietà infinita di proposte al Sigep! Il gelato Vegan oltre che a essere buonissimo ha il valore aggiunto di non “far male” a nessun essere vivente😉

    Reply
  8. Avatar
    Daniela Pratile 22 Gennaio 2019, 14:01

    💚✌Il Gelataio della Gelateria Le Bon poco distante da casa mia a Miramare di Rimini offre quasi ogni giorno purtroppo solo per l’apertura Estiva gusti variegati con possibilità di scelta di dolcetti in vetrina naturalmente ed attentamente Vegan. ✌💚

    Reply
  9. Tutte le gelaterie ad oggi dispongono creme vegan nella mia città.. tantissimi gusti e non solo di frutta.. anni fà non era così. Aumenta la richiesta e si consuma con maggiore consapevolezza.

    Reply
  10. Avatar

    La gelateria in piazza in paese a Cologno ha i gusti veganok ma solo frutta e cioccolato

    Reply
  11. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 24 Gennaio 2019, 10:01

    Che meraviglia!
    Sempre più scelta anche per chi vuole gustarsi un gelato privo di sofferenza.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti