Sicurezza alimentare: convegno Efsa a Roma

Rischio e modelli di collaborazione tra autorità nazionali ed Efsa: un convegno per discuterne.

La Direzione Generale degli Organi Collegiali per la Tutela della Salute (DGOCTS) in qualità di autorità nazionale di riferimento di EFSA (Autorità europea per la sicurezza alimentare) ha organizzato a Roma il workshop “Risk assessment and communication in the food chain: EFSA and the European National Authorities. Models of collaboration“, con lo scopo di illustrare le attività di EFSA e di alcuni Paesi dell’UE in relazione alla valutazione e comunicazione del rischio nella catena alimentare, i rapporti con l’Autorità europea e alcuni esempi di collaborazione nei settori di interesse nazionale. Sei paesi europei (Italia, Francia, Spagna, Austria, Germania e Ungheria) si daranno appuntamento per discutere sulle misure operative da adottare.

A questo link, il programma.

Il workshop si tiene a Roma presso il Ministero della Salute dalle 9.00 alle 17.00 ed è rivolto ai membri del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari, Forestali e del Turismo, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Sono invitati a partecipare le Direzioni generali del Ministero della Salute, gli Istituti di ricerca, le Regioni e Province autonome.

Dove: Roma, 10 dicembre 2018
Ministero della Salute, Viale Giorgio Ribotta 5 – Auditorium Biagio D’Alba

È possibile registrarsi per la partecipazione all’indirizzo https://it.research.net/r/76S527Y

La partecipazione alla manifestazione è gratuita e i posti disponibili sono 250.

  1. Spero che in evento simile si possa davvero parlare seriamente di sicurezza nella catena alimentare.

    Reply
  2. È assolutamente necessario creare dei protocolli più efficaci volte ad arginare i rischi e a migliorare la comunicazione: gli outbreak e i focolai di listeria o salmonella ad esempio, sono frequenti e spesso non comunicati in maniera ottimale. Uno degli ultimi casi risale a luglio di quest’anno: un focolaio di Listeria monocytogenes in cinque paesi europei ha contagiato almeno 47 persone: 9 le morti causate dal batterio.

    Reply
  3. L’Italia comunque diciamocelo! Resta il paese con più attenzione e sicurezza verso il cibo.

    Reply
  4. Anche se gli scoppi sono tutt’altri, speriamo che dall’evento emerga una tendenza ad abbandonare sempre più i cibi animali, ormai anacronistici ed eticamente ingiustificabili

    Reply
  5. La sicurezza alimentare negli ospedali? Io stessa filmai una mensa di un grande ospedale, che somministrava ai malati cibi malsani, con olio di palma conservanti e coloranti, carne rossa e formaggi. Credo che anche e soprattutto i dirigenti Asl dovrebbero partecipare a convegni del genere.

    Reply
  6. Mi auguro davvero possa esseee un incontro autorevole .
    Troppo spesso questi incontri costano e non portano frutti almeno non nell’immediato. In un momento di grande movimento ed evoluzione anche in campo alimentare e del food, sicuramente si rendono necessarie riforme e attenzioni importanti !

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti