Olive da tavola: i numeri del settore in Italia

L’Italia è il terzo paese in Europa per produzione di olive da tavola dopo Spagna e Grecia. Quali sono i numeri della produzione nel nostro paese?

Olive da tavola Italia

Verdi, nere o dal colore sfumato; al naturale, sott’olio o in salamoia: le olive da tavola (o da mensa) sono un alimento che non manca sulle tavole degli italiani, primi consumatori in Europa di questa tipologia di olive. Generalmente, queste ultime si distinguono dalle olive da olio perché più grosse e con una polpa più ricca di quelle destinate alla produzione olearia, le cui varietà risultano più numerose e diversificate delle varietà da mensa. L’Italia è da anni il terzo paese in Europa per la produzione di olive da tavola dopo Spagna e Grecia, anche se il nostro paese fa affidamento in gran parte all’importazione dall’estero. La produzione italiana di olive da mensa, nelle annate migliori, si aggira intorno alle 70-75 mila tonnellate, ma nelle cattive annate può restare al di sotto delle 40mila.

Le regioni italiane maggiormente coinvolte nella produzione sono la Sicilia, che da sola contribuisce quasi alla metà della produzione nazionale, seguita a distanza da Puglia e Calabria. Tra i produttori nazionali, però, figurano – seppur in misura nettamente minore – anche Liguria e Lazio. A pari merito, con un 1% della produzione italiana, troviamo Abruzzo, Marche, Sardegna, Campania e Toscana.

olive da mensa

Una produzione in costante crescita, che però corrisponde a poco più del 2% di quella totale di olive italiane, in primo luogo a causa della scarsa diffusione di coltivazioni “da mensa”: solo il 35-38% della produzione deriva infatti da cultivar specializzate, il resto proviene da coltivazioni “miste” che molto spesso non garantiscono prodotti di qualità adeguata e in quantità sufficienti.
In questo quadro produttivo si colloca il lavoro del Frantoio F.lli Pace, che dai primi anni ’70 produce in Basilicata olio di oliva di alta qualità utilizzando solo olive italiane e curando nei minimi dettagli tutta la filiera di produzione. Tra i vari prodotti commercializzati dall’azienda, non mancano anche due varietà di olive da tavola, entrambe certificate VEGANOK: le olive nere denocciolate e le olive verdi da tavola. Due tipologie di olive di alta qualità, caratterizzate da un gusto dolce e una polpa croccante, e particolarmente indicate per aperitivi, antipasti, contorni e per il condimento di insalate.
Due referenze che si uniscono alla vasta gamma di prodotti dell’azienda, che puoi scoprire a questo link: https://www.veganok.com/it

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti