Olio di oliva: la ripresa italiana parte dal 2019. Il Frantoio F.lli Pace punta (anche) sull’olio denocciolato

Fin dagli anni ’70 il Frantoio F.lli Pace produce oli di oliva di grandissima qualità. Dal 2004 l’azienda ha ampliato la filiera introducendo anche l’olio extravergine di oliva denocciolato, buono a tavola e per la salute

Dopo l’emergenza Xylella dello scorso anno, la produzione di olio di oliva italiano vive un momento di sviluppo: i dati più recenti, diffusi dalle associazioni di categoria, parlano di una produzione nazionale di circa 330 mila tonnellate, quasi il doppio (+89%) rispetto alle 175 mila tonnellate dello scorso anno. Una notizia incoraggiante che fa ben sperare riguardo alla ripresa futura, grazie soprattutto al contributo fondamentale delle regioni del Sud Italia.

A favorire la ripresa della produzione sono entrati in gioco diversi fattori, tra i quali spicca senza dubbio il clima estivo favorevole, che consentirà di produrre un olio italiano di ottima qualità, la cui produzione inizierà su tutto il territorio entro la metà di ottobre con la campagna di raccolta. Le regioni trainanti saranno quelle del sud, mentre al nord si è riscontrato un leggero calo produttivo che ha abbassato la media nazionale rispetto agli anni passati: l’annata è risultata buona specialmente per la Puglia, che da sola produrrà il quasi il 60% dell’olio extravergine di oliva italiano.

In questo quadro di crescita produttiva si colloca il lavoro del Frantoio F.lli Pace, che dai primi anni ’70 produce in Basilicata olio di oliva di alta qualità utilizzando solo olive italiane e curando nei minimi dettagli tutta la filiera di produzione, basata su un sistema di produzione ispirato alle antiche tecniche produttive. Un’azienda a conduzione familiare guidata dai fratelli Canio e Rocco Pace, che dal 2004 ha scelto di ampliare la propria filiera produttiva introducendo la tecnica della denocciolatura, un procedimento all’avanguardia che utilizza la preventiva separazione del nocciolo dalle olive e la lavorazione della sola polpa di olive.

Il risultato è un olio dal sapore leggero e dolce, che non contiene polifenoli né sostanze tanniche tipicamente presenti del nocciolo, ma anche più ricco di sostanze antiossidanti e quindi più durevole nel tempo rispetto a un olio tradizionale. Accanto al denocciolato, l’azienda produce altri oli di oliva tutti certificati VEGANOK e prodotti controllando scrupolosamente la qualità delle materie prime, i processi di lavorazione e l’organizzazione aziendale: il risultato sono oli di altissima qualità, che rendono l’azienda leader nella vendita olio extravergine in Italia.

Scopri la linea dei prodotti del Frantoio F.lli Pace a questo link: https://www.veganok.com/it

  1. Puglia e Basilicata due terre meravigliose per la produzione dell’olio.. evviva l’olio Italiano e le aziende come F.lli Pace che lo producono da anni con amore!

    Reply
  2. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 29 Ottobre 2019, 19:29

    Bellissima notizia. Quando è possibile, bisognerebbe acquistare sempre made in Italy.

    Reply
  3. Un olio davvero prelibato e con una bottiglia che io adoro per la sua forma ed il suo equilibrio
    In tavola si presenta benissimo
    Due gg fa in un ristorante nelle vicinanze di Traversetolo ( PR) me lo hanno portato in tavola …
    Ottimo trovarlo anche al ristorante !

    Reply
  4. Olio veramente buono. Scelgo sempre Made in Italy.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Leggi altre notizie con:
Vai alla barra degli strumenti