Ikea Canada: il lancio ufficiale del burger vegetale

In Canada, Ikea ha appena lanciato in via ufficiale il suo un burger 100% vegetale. Il prodotto fa parte di un piano programmatico della multinazionale volto ad offrire sempre più pasti sostenibili in chiave plant- based.

Ikea propone ai suoi clienti Foodbox, un nuovo concetto di ristorazione all’aperto in esclusiva per il  punto vendita a Vancouver, Canada. Qui, per 5 dollari, si può gustare il nuovo VÄXT Burger (växt significa “vegetale”): è composto da proteine ​​di piselli e viene servito con lattuga, pomodoro, cipolla rossa e maionese senza uova; con soli $ 0,50 in più, si può anche aggiungere formaggio dairy free. Si tratta della nuova proposta vegetale della più famosa catena svedese di mobili al mondo.

Al Foodbox è possibile acquistare anche le più classiche polpette vegetali e il nuovo hot dog senza carne che Ikea ha lanciato in Europa a maggio 2018, ottenendo, in fase di test, un punteggio di approvazione del cliente del 95%. Due mesi dopo il suo diffuso lancio in Europa, IKEA ha annunciato di aver venduto oltre un milione di hot dog. Ora l’hot dog vegetale è disponibile nei punti vendita di tutto il mondo, sia presso il bistrot interno, sia presso lo shop interno in confezioni surgelate. L’aspetto più interessante è che, per incoraggiare l’acquisto, viene offerto a un prezzo inferiore rispetto ai corrispettivi a base di carne.

La svolta vegetale di Ikea: obiettivo conversione

Sia le polpette che gli hot dog sono una proposta 100% vegetale. Il primo è composto da ceci, piselli e carote e il secondo da cavoli, lenticchie, carote, quinoa e patate. Ma Ikea sta anche sviluppando una nuova versione alternativa delle sue famose polpette vegetali per attirare i consumatori onnivori ricreando la sensazione di confort food. Gli ingredienti? Mele, patate, avena e proteine ​​di piselli. In Italia sono disponibili anche le salse (senape e ketchup) vegetali conformi allo standard VEGANOK e il gelato 100% vegetale alla fragola.

Michael La Cour, Manager di Ikea Food

Michael La Cour, amministratore delegato di Ikea Food, ha dichiarato al World Food Summit ad Agosto di quest’anno che l’azienda vuole offrire opzioni più rispettose dell’ambiente.

“La nostra ambizione è di rendere facile, reperire cibo più sano e più sostenibile, appetibile e conveniente senza compromettere il gusto e la consistenza”, ha detto La Cour.

L’ambizione primaria di Ikea per il prodotto plant based è quella di ridurre l’impatto ambientale dei prodotti offerti.In una intervista per FoodNavigator, un portavoce della multinazionale ha dichiarato: “Sappiamo che gli alimenti a base vegetale hanno un’impronta climatica inferiore rispetto alla carne rossa e i primi calcoli mostrano che l’impronta climatica della polpetta vegetale è significativamente inferiore rispetto alla polpetta tradizionale.”

La sostenibilità fa parte dell’etica di base di IKEA e l’azienda riconosce che gli alimenti a base vegetale hanno minor impatto. Di recente la multinazionale ha stretto una partnership con l’imprenditore culinario Claus Meyer per lavorare su una “revisione più ampia” del menu di IKEA. Meyer ha co-fondato il ristorante danese Nola, due stelle Michelin. Secondo Meyer, è “più economico studiare un menu composto da verdure biologiche piuttosto che offrire pietanze utilizzando carne della più bassa qualità possibile al mondo”.

Il VÄXT Burger è attualmente disponibile solo nel camion alimentare Foodbox di IKEA a Vancouver. Questo nuovo prodotto verrà lanciato in Europa nell’Agosto 2020, seguito da un lancio globale più avanti nello stesso anno.

  1. Spero che questo nuovo approccio delle multinazionali verso il cibo che offrono sia uno spunto definitivo per eliminare completamente la carne dai loro menu.

    Reply
  2. Sarei curioso di assaggiarlo… speriamo arrivi presto anche in Italia

    Reply
  3. Evviva! Speriamo si trovi in tutti i centri presto! E 🥺 peccato non ci sia Ikea a Palermo…

    Reply
  4. Adoro Ikea, da poco ho mangiato al Bistrot il loro Hot Dog vegano veramente DELIZIOSO, e costa solo 0,50 centesimi! Direi che una volta ogni tanto possiamo permettercelo!!!

    Reply
  5. La scelta davvero intelligente di Ikea Food è quella di vendere la referenza plant based allo stesso prezzo o a prezzo inferiore rispetto alla sua controparte a base di carne creando così la vera percezione dell’alternativa. Ottimo!

    Reply
  6. Il fatto che una multinazionale del calibro di Ikea partecipi a rendere la scelta 100% vegetale “normale” non è da sottovalutare: solo così facendo il vegan esce dallo stigma e può davvero diffondersi in maniera capillare…

    Reply
  7. Greenwashing? Forse si, ma inutile negare che il cambiamento passerà dalle scelte attuate da grandi gruppi come Ikea.
    Quindi Forza Ikea!!!
    🙂

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti