Gelato vegan sempre più amato: un trend in continua crescita

Un settore che non conosce crisi e che è aperto a novità e sperimentazione. I prodotti artigianali e industriali a base di latte vaccino ormai non monopolizzano più il mercato; il gelato vegetale sta invece diventando sempre più popolare e apprezzato.

Nelle scorse settimane l’Osservatorio Sigep aveva dichiarato: “saranno quasi due miliardi i coni e coppette di gelato che gli italiani consumeranno tra maggio e settembre 2018”.

Quali considerazioni sul fronte dei consumi di gelato vegan?

In Italia, sono considerevoli gli investimenti nel settore della gelateria vegetale e molte sono le aziende produttrici e le gelaterie, che decidono di aderire a standard di garanzia per affermare la loro presenza nel mondo del gelato dairy free. Ad oggi, sono quasi 1000 i gelati e prodotti per gelateria riconosciuti dal marchio VEGANOK, circa il 28% in più dell’anno scorso; sono più di 150 in tutta Italia, i punti vendita conformi al disciplinare VEGANOK, che offrono alternative completamente vegetali a classici gelati: non solo sorbetti, ma creme a base di latte vegetali in tutti i classici gusti della tradizione italiana.

Fonte: Rapporto Osservatorio VEGANOK 2018.

Con l’ingresso di attori chiave del settore del gelato plant-based, è stata osservata una tendenza di crescita solida e basata sullo sviluppo di diverse varietà di prodotto. Le aziende incrementano considerevolmente sell out e quote di mercato puntando non solo sull’aumento della popolazione vegana ma anche sulle persone intolleranti al lattosio (dati Rapporto Osservatorio VEGANOK 2018).

È recentissima anche la stima dell’Osservatorio della Fipgc (Federazione internazionale pasticceria, gelateria e cioccolateria) che informa in via ufficiale, che la tendenza emergente in questa estate 2018, è quella Veg. In una nota in merito a preferenze e consumi, dichiarano:

“Un vero e proprio boom che fa segnare un +30% nel consumo di gelati senza uova e senza latte e che indica, parallelamente, un ritorno ai gusti tradizionali, i classici nocciola, pistacchio e l’immancabile cioccolato, mentre tra i gusti frutta trionfano i grandi classici: fragola e limone su tutti”.

Gusti tradizionali in chiave vegetale, gusti classici alla frutta ma anche novità: a base di latte di macadamia, canapa o anacardi; all’alga spirulina o alla moringa; aromatizzati al tè verde o al karkadè.

E fuori dai confini italiani? Qual è la situazione?

Fonte: Technaivo Global Vegan Ice Cream Market 2018-2022

Tendenza in crescita anche all’estero. Secondo gli esperti dell’istituto britannico di ricerca Technavio, il mercato mondiale del gelato dairy free crescerà a un CAGR (tasso di crescita annuale composto) di quasi il 9% durante il periodo 2018 – 2022. Si stima che il valore dell’industria del gelato vegan raggiungerà a livello globale, 2,45 miliardi di dollari entro il 2027. I consumatori negli Stati Uniti rappresentano il 45% della quota di mercato globale.

I ricercatori hanno rilevato che l’aumento della popolazione vegana globale sta influenzando positivamente il volume degli acquisti di gelato vegetale. È stato osservato che nell’ultimo decennio il numero di persone che scelgono un’alimentazione cruelty free è aumentato del 300%: una quota significativa per tutti i settori di produzione e vendita nell’ambito del commercio di prodotti plant-based. Per ciò che concerne il mercato del gelato, i protagonisti del cambiamento sembrano essere i Millenials che stanno guidando la crescita prevista nel settore gelateria.

Per soddisfare la crescente domanda, le aziende stanno proponendo nuovi sapori e formulazioni. Marchi non vegani in tutto il mondo stanno introducendo linee di gelato senza latticini per capitalizzare questa tendenza in fortissima crescita.

Un settore fiorente che saprà premiare chi farà dell’innovazione e dello studio delle materie prime, le proprie armi per conquistare un mercato di consumatori sempre più consapevoli ed esigenti. L’Italia, patria del gelato, è all’avanguardia con professionisti di spicco capaci di riscrivere e rivoluzionare i paradigmi della produzione.

Lo Chef Emanuele Di Biase

Abbiamo intervistato Emanuele Di Biase, Master Pastry Chef vegano, 5 volte campione Italiano di Pasticceria Artistica, Direttore della VEGANOK Academy e grande professionista nell’ambito della gelateria artigianale 100% vegetale. Offre le sue consulenze attraverso programmi di formazione in tutta Europa rivolte a gelatieri, pasticceri e chef per insegnare l’arte della produzione artigianale di gelato e cioccolato vegan.

Il suo marchio distintivo è la sperimentazione a 360 gradi attraverso la quale riesce ad offrire panorami di gusto mai esplorati. All’edizione 2017 del VeganFest a Bologna, ha stupito tutti i visitatori con formulazioni davvero particolari come il gusto salato al cocco e quello al basilico.

Gli abbiamo chiesto: qual è il gusto più coraggioso e inusuale che hai realizzato?

“Io amo sperimentare quindi non parlerei di coraggio ma di cambiamento: ho trasformato il paradigma del gelato tradizionale in qualcosa di alternativo. Mi piace molto giocare con i colori e i sapori di estratti di frutta e verdura ma in questo momento sto studiando formulazioni a tre strati: non più gusto singolo ma abbinamento e armonia tra le singole parti. Ad esempio oggi al corso presenterò una composizione unica di fior di latte vegan, sorbetto all’arancia e Monella (cioccolata vegan); oppure cocco, cioccolato al latte vegan e Monella con lamponi croccanti.”

Qual è il segreto per un gelato perfetto?

“Il segreto risiede nella tecnica e nella capacità di bilanciare gli ingredienti. Ma la cosa principale è la qualità delle materie prime che deve essere ottima. Ultime ma non meno importanti, passione e e la voglia di sperimentare.”

Download Rapporto Integrale Osservatorio VEGANOK sui consumi 2018: http://osservatorioveganok.com/Rapporto-osservatorio-veganok-trend-2018.pdf

Lista delle gelaterie e delle attività conformi allo standard VEGANOK: disponibili sul sito www.veganok.com/it/

 

 

  1. Che meraviglia davvero !
    Ho passato 16 dei miei anni da vegana , senza poter malmguare un gelato dignitoso anzi praticamente mangiando limone e a volte fragola 😏

    Da quando è iniziata l’escaletion della scelta vegan le azienda hanno finalmente pensato a noi con grandi pasticceri che hanno “ studiato e reinventato gusti sublimi “
    Allora io , Federica, dico grazie a tutti : aziende, pasticceri vegan e locali che hanno capito !
    Grazie perché le nostri esiste sono tornate ad essere “ con il
    Gelato !”
    Go Vegsn

    Reply
  2. Tommaso Riccetti 24 giugno 2018, 9:24

    Spettacolare! Finalmente anche io riesco a trovare gusti come le creme, e non solo la frutta, su tante gelaterie.
    Ancora siamo un pochino indietro rispetto a tante città europee, ma sono fiducioso!

    Reply
  3. La gioia! I gelati vegani sono buoni e senza colesterolo, cosa puoi volere di più?!

    Reply
  4. E c’è chi dice che i consumi vegan sono in calo!

    Reply
    • FAKE NEWS da chi ha da temere (per ignoranza) la continua crescita esponenziale dei prodotti vegan sugli scaffali dei supermercati 😅

      Reply
  5. Gelato Vegan facilmente reperibile: non chiedo nulla più!

    Reply
  6. Oggi a un ristorante non vegan mi hanno servito come dolce un gelato vegan mandorla e arancia buonissimo, mai provato prima.
    Grazie di cuore a tutti i ristoranti che offrono anche i dolci vegan nei loro menù

    Reply
  7. Gaia Bettini 5 luglio 2018, 1:46

    Stasera in un ristorante non vegan
    dessert appositamente realizzato al momento con macedonia di stagione: fragole, pesche bianche e kiwi servita con sorbetto allo zenzero !!!

    Due settimane fa sempre in un ristorante non vegan al momento anche lì, un gelato realizzato con bevenda vegetale al gusto di cioccolato e pistacchio

    Questa testimonianza per far passare il giusto messaggio che vegan è fattibile tutto con bontà e che basta solo essere davvero dei professionisti seri per essere sempre pronti a soddisfare il cliente

    Il futuro è già qui !

    Reply
  8. Questo è davvero un segnale importante di cambiamento.
    Il gelato, come la pizza , è uno dei prodotti , più consumati e mangiati e se siamo così avanti , è veramente la svolta !

    Reply
  9. “E pur si muove” !!! 😀

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti