Gelato Day 2020: la fotografia dell’andamento della gelateria italiana nel 2019

Una fotografia dell’andamento delle gelaterie italiane nel 2019, effettuata dall’Osservatorio SISTEMA GELATO parla di una crescita del settore, sia nel nostro Paese che all’estero, dove rappresentano il 25,4% del totale contro il 25,2% dell’anno precedente. L’attuale difficoltà rappresentata dal diffondersi della pandemia di Covid-19 colpisce e colpirà nel prossimo futuro anche questa filiera produttiva, mentre nell’immediato porterà a celebrare virtualmente l’ottava edizione dell’European Gelato Day.

Le catene di gelaterie italiane nel corso del 2019 hanno visto un aumento dei punti vendita del 7,5%: a rivelarlo è l’Osservatorio SISTEMA GELATO, secondo il quale nello stesso anno si sono registrate 110 nuove aperture in italia e nel mondo. L’analisi è stata effettuata sul saldo aperture/chiusure delle 50 principali catene di gelaterie e i dati parlano di una crescita che ha portato i punti vendita ad aumentare da 1475 a 1585, di cui tre quarti sul territorio italiano e un quarto all’estero. In termini di produttività, le catene di gelaterie italiane realizzano vendite al dettaglio per un valore di mezzo miliardo di euro all’anno.

Anche la presenza e l’incidenza delle catene di gelaterie italiane sui mercati esteri nel 2019 risultano significative, tanto che oggi rappresentano il 25,4% del totale contro il 25,2% dell’anno precedente. Nel dettaglio, i punti vendita al di fuori del territorio italiano sono aumentati dell’8,3%, passando da 372 unità del 2019 alle 403 attuali.  Il numero dei paesi in cui si trova almeno una catena di gelaterie italiane è passato da 56 a 62: in testa c’è l’Europa (32,3%), seguita da Asia (18,4%), medio Oriente (17,9%), centro-sud America (15,4%), nord America (9,2%), Africa (5,8%) e Oceania (1%). Non mancano però anche le new entry, tra le quali spiccano Israele, Giappone, Camerun, Reunion, Georgia, Bahrein e Bulgaria, contro alcune uscite come Bangladesh e Angola.

Coronavirus: quali cambiamenti per l’immediato futuro?

Si tratta di numeri che, secondo l’Osservatorio SISTEMA GELATO, sarebbero stati destinati ad aumentare in questi mesi, ma che certamente subiranno dei rallentamenti tenendo conto del delicato periodo che stiamo vivendo. Secondo la Fipe, infatti, la ristorazione (tra cui si annoverano anche le gelaterie) perderà in Italia 8 miliardi di euro per la fine del 2020 a causa dell’epidemia di Covid-19, che ha messo in ginocchio l’intera economia mondiale. Non mancano le preoccupazioni anche per i lavoratori, dal momento che la filiera del gelato garantisce in Europa un’occupazione a 315 mila persone e un giro di affari di 9,5 miliardi di euro.

Ma non basta, perché a causa della pandemia cambiano anche le abitudini della popolazione, così che l’ottava edizione dell’European Gelato Day – unica giornata che il Parlamento europeo abbia dedicato a un alimento e che si festeggia il 24 marzo di ogni anno in onore del gelato artigianale – sarà celebrata virtualmente invece che in gelateria, nelle strade o nelle piazze. Una decisione che si rende necessaria in questo momento particolarmente complesso, ma che rappresenta anche la volontà di guardare avanti con ottimismo. “Quest’anno il Gelato Day avrà un sapore diverso e non potremo celebrarlo come avremmo voluto – commenta Marco Miquel Sirvent, Presidente di Artglace, associazione che è stata ideatrice della Giornata Europea del Gelato Artigianale – Siamo vicini a tutti i gelatieri e consumatori d’Europa in un momento difficile che presto supereremo insieme. Il mondo del gelato ripartirà, più forte di prima”.

Il gelato? Agli italiani piace anche in inverno

Al di là dell’inevitabile blocco attuale, in linea generale quello del gelato sembra essere un settore che non conosce crisi o battute d’arresto stagionali: secondo i dati raccolti dalla Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e presentati durante il Sigep 2020, il 43% delle gelaterie del nostro paese si concentra nel sud e sulle isole; quattro attività su dieci rinunciano alle chiusure invernali, restando aperte 365 giorni l’anno. La domanda di gelato artigianale in Italia risulta infatti costante, tanto che il 37% delle gelaterie lavora ormai tutto l’anno; anche le attività che non rinunciano alla chiusura stagionale ne hanno accorciato notevolmente la durata, per rispondere alle richieste di un mercato in espansione.

Leggi anche: La sostenibilità avanza: la green economy sbarca anche in gelateria

A proposito di consumatori, invece, i gusti di quelli italiani sarebbero sempre più chiari e definiti: secondo la Fipe, infatti, sempre più persone prediligono il gelato artigianale e ben il 62% degli intervistati hanno una gelateria di fiducia; se proprio devono sceglierne una nuova, lo fanno seguendo il passaparola (mentre solo un italiano su tre si affida ai social network o al web). Pesano sulla valutazione non solo la qualità delle materie prime usate, ma anche la presenza o meno di un laboratorio all’interno del locale e la tipologia stessa dell’attività: molti prediligono infatti gelaterie “pure”, evitando i locali misti che facciano gelateria e caffetteria o gelateria e pasticceria insieme.

Se tra i gusti “tradizionali” più amati spiccano fragola, cioccolato e nocciola, cosa dire invece rispetto al gelato vegan?  Come confermato anche da una vetrina internazionale come il Sigep, sia le grandi aziende che i piccoli rispondono sempre di più e sempre meglio alle nuove tendenze di mercato, esponendo almeno una referenza plant-based oltre ai gusti alla frutta. Emerge chiara la volontà di creare gusti nuovi e alternativi accanto alla ricerca per proporre in chiave dairy-free i grandi classici della tradizione come cioccolato, nocciola, pistacchio, meringa. Anche le scelte da parte delle gelaterie confermano questa tendenza: sono sempre di più le attività che optano per l’accreditamento gratuito VEGANOK, che viene rilasciato anche a locali non completamente vegan ma che siano in grado di garantire alla clientela più opzioni 100% vegetali tra cui scegliere, conformi al rigido disciplinare etico VEGANOK.

Cerca sulla MAPPA i locali che attualmente utilizzano lo standard VEGANOK nel settore della Ristorazione.

Per informazioni: [email protected]

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Avatar

    Ma le gelaterie non sono chiuse?

    Reply
    • Salve,
      Si, al momento per via delle disposizioni previste nel Dpcm, sono chiuse. Oggi è il Gelato Day e i dati proposti nell’articolo, dipingono il quadro legato all’andamento di tutto il 2019 pubblicato in questi giorni da Osservatorio Sistema Gelato.

      Reply
  2. Roba da matti, oggi nevica, fa un po’ effetto parlare di gelato oggi, ma da domani ricominceranno le normali temperature stagionali… Gelaterie VEGANOK aspettateci, stiamo arrivando! La bella stagione e la prossima conclusione della bruttissima avventura del covid-19 ci permetterà anche di ricominciare ad avere una visione ottimistica per il futuro. Speriamo che tutto questo rimanga bene stampato nella memora di tutti noi e ci permetta di fare scelte migliori per il futuro.
    🙂

    Reply
  3. Il gelato artigianale è il nostro forte! Sono certa che il mondo del gelato ripartirà alla grande! 🙂

    Reply
  4. Questo bruttissimo periodo passerà e anche la filiera del gelato si riprenderà, più forte di prima!

    Reply
  5. Avatar

    In vedo l’ora di poter nuovamente uscire di casa e mangiarmi un gelato con mio marito sulle panchine in piazza

    Reply
  6. Speriamo questo incubo finisca presto in modo da poter tornare a gustarci un bel gelato all’aperto e in compagnia

    Reply
  7. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 25 Marzo 2020, 16:10

    Quando passerà quest’emergenza e le nostre vite ritorneranno alla normalità festeggeremo con un buon gelato vegan.

    Reply
  8. Avatar

    Oggi neve Vento e gelo ma speriamo di poter presto guatarci un buon gelato italiano su una panchina abbracciando il moroso
    )))

    Reply
  9. Avatar

    Oggi nuovamente sole il ritorno del gelato si avvicina

    Reply
  10. Il gelato, il pensiero vola all’estate che si avvicina e la situazione attuale sembra sbiadire un po’…

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti