Gastronomia d’Italia cous cous pollo e verdure: richiamo per rischio microbiologico

Nuova segnalazione di richiamo in merito di sicurezza alimentare diramata dal Ministero della Salute.

ll Ministero della Salute ha diffuso il richiamo per cous cous pollo e verdure di Gastronomia d’Italia.

Il lotto coinvolto nel ritiro è stato prodotto presso lo stabilimento La Sorgente Slr di Via Aldo Moro 6 – 20060 Pessano Col Bornago in provincia di Milano. Marchio di identificazione dello stabilimento: Bollo Ce IT358LCE.

I prodotti sono venduti  da Simply e Auchan in singole unità da 200 gr. Il lotto coinvolto nel ritiro è il 18041 con scadenza 07/10/2018.

Motivo della segnalazione: Richiamo per rischio microbiologico.
Prodotto non conforme: l’azienda non identifica il motivo specifico del richiamo, si fa riferimento soltanto al rischio microbiologico legato al consumo.

Modello di richiamo_documentazione

A titolo cautelativo, l’azienda, invita la clientela in possesso delle confezioni che in etichetta riportano le informazioni di lotto e scadenza evidenziate, a rendere al punto vendita il prodotto.

Per ulteriori informazioni, contattare il numero del servizio Assistenza Clienti al seguente numero: 800896996.

Rischio microbiologico: cos’è?

Per rischio microbiologico nell’ambito della sicurezza alimentare si intende la possibilità del manifestarsi di un effetto avverso/indesiderato a seguito dell’esposizione ad agenti zoonotici attraverso il consumo di alimenti.

Le zoonosi sono infezioni e patologie trasmesse naturalmente, direttamente o indirettamente da animale all’uomo, attraverso per esempio alimenti contaminati. La severità di queste patologie nell’uomo varia da forme sub-cliniche o con sintomatologia intermedia a forme molto gravi. Allo scopo di prevenire le zoonosi, è importante identificare quali animali e quali alimenti rappresentano la fonte principale di infezione. L’Ente Europeo preposto alla Sicurezza Alimentare (EFSA), in tale ambito raccoglie i dati forniti dagli Stati Membri con la finalità di identificare la prevalenza dei principali agenti zoonotici, di verificare i sistemi di monitoraggio e di armonizzare metodi di identificazione.

I principali agenti zoonotici sono:

  • Salmonella spp.
  • Listeria monocytogenes
  • Campylobacter spp.
  • Escherichia coli verocitotossici
  • Toxoplasma
  • microrganismi produttori di tossine alimentari (p.e.Stafilocchi coagulasi positivi).

Allo scopo di garantire e tutelare la salute del consumatore sia l’Autorità Competente (ULSS) che gli operatori stessi del settore alimentare (produttori, rivenditori) sono chiamati a svolgere attività di sorveglianza e verifica delle condizioni igienico-sanitarie dei prodotti alimentari in prima istanza, ma anche degli ambienti/attrezzature di lavoro.

 

  1. Ancora carne ?
    E basta … smettere di uccidere e risolveremo ogni problema.

    Reply
  2. Non riesco a capire come la gente possa ancora non solo comprare pollo, ma mangiarlo in posti visibilmente putridi! Dove i Nas dei carabinieri non vanno per non prendersi qualche malattia! Oppure andare al mc donald’s e portare il proprio figlio. Quanta ignoranza c’è ancora, come possono essere tutelati i minori?

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti