Fitocose e BioDizionario: il valore della formazione

La presentazione del libro BioDizionario presso la sede di Fitocose: un successo!

Si è tenuta l’11 Novembre 2018 presso l’azienda Fitocose a Cusago Milano, una delle presentazioni ufficiali del libro BioDidizionario. Per l’occasione, l’azienda ha aperto le porte per una giornata di formazione e confronto sulle tematiche di cosmesi e consumo consapevole. Hanno partecipato Sauro Martella fondatore di VEGANOK Network e ideatore del BioDidizionario, Erica Congiu  biologa nutrizionista responsabile del controllo etichette per lo standard VEGANOK e BioDizionario Approved entrambi autori del libro “BioDizionario Guida al consumo consapevole di cosmetici, detergenti e prodotti alimentari“, Renata Balducci presidente di Associazione Vegani Italiani Onlus.

In una conferenza che ha richiamato moltissimi partecipanti, si è discusso degli aspetti etici del consumo e dell’importanza della lettura delle etichette e dell’inci, unico strumento in grado di renderci autonomi nell’acquisto di qualità, rispettoso del proprio corpo e dell’ambiente. Pietro Porto, fondatore di Fitocose, ha poi guidato i partecipanti nello stabilimento produttivo per mostrare come i prodotti vengono ideati e realizzati: la trasparenza è sicuramente sinonimo di attenzione al cliente. La giornata si è conclusa con un buffet vegano che tutti i partecipanti hanno apprezzato molto.

Sauro Martella

Eventi di questo tipo mettono in campo una visione dinamica e più proficua della relazione tra produzione e consumo. L’azienda non è più un luogo di produzione arroccato il cui unico contatto con il cliente finale è il rapporto d’acquisto di un determinato prodotto ma un vero e proprio terreno di scambio in cui chi produce è interessato anche a divulgare le informazioni e la conoscenza che ruotano attorno al processo produttivo al fine di rendere il cliente finale, consapevole.

Si tratta di una strategia di comunicazione della propria qualità molto efficace (laddove il prodotto sia effettivamente di alta qualità e lavorato seguendo standard elevati) perché riduce le distanze e conferisce un ruolo determinante all’azienda: quello della formazione del cliente PRIMA dell’acquisto.

Sì, perché il cliente tipo in ambito di bio eco cosmesi oggi, non è affatto passivo e su di lui, non attecchiscono con facilità gli spot del marketing mainstream: sa che non è sufficiente pubblicizzare un prodotto con il claim “naturale” per renderlo tale. Il consumatore di oggi è responsabile e interessato; è attento a ciò che acquista, reperisce informazioni prima di comprare, legge, si documenta ed è selettivo. Oltre a “COSA” comprare si chiede “COME” è stato realizzato quel prodotto e secondo quali principi. È disposto a spendere in eco cosmesi ed è molto ricettivo alle novità capaci di coniugare efficacia, naturalità e sostenibilità ambientale.

Fitocose ha fatto propri questi principi e ha deciso di valorizzare in questo modo, la propria produzione e sopratutto, la propria qualità. Si tratta di un’azienda storica, tra le primissime a proporre in Italia prodotti realmente ecologici e naturali. È stata anche la prima azienda cosmetica italiana ad aver utilizzato il marchio di garanzia VEGANOK per comunicare l’attenzione al rispetto della vita in ogni sua forma e anche il marchio BIODIZIONARIO APPROVED, uno standard estremamente severo il cui ottenimento è riservato solo a prodotti con caratteristiche etiche ed ecologiche di altissimo livello.

In una precendente intervista consultabile a questo link, il Dott. Piero Porto titolare dell’azienda ci aveva raccontato:

“quante volte vi è capitato di soffermarvi sulla composizione di un cosmetico e cercare di capire il significato di parole in lingua inglese o in latino per avere quanto meno una idea di massima di quello che state mettendo sulla vostra pelle? Bene, noi vogliamo produrre cosmetici di qualità con ingredienti ben codificati, garantiti da standard di qualità e sani e vogliamo mantenere la nostra attività, sostenibile.”

Ed è proprio sulla base di questo principio che il rapporto con BioDizionario è diventato un terreno di scambio molto efficace nella comunicazione della qualità. L’evento in azienda è stata una vera e propria formazione per il cliente finale al fine di fornire i giuste strumenti di comprensione. Attraverso la conferenza di Erica Congiu si è parlato delle 10 classi di ingredienti da evitare nei cosmetici: una serie di nozioni di estremo valore.

Puoi scaricare il volantino informativo sulle 10 classi di ingredienti da evitare, direttamente dal sito ufficiale di BioDizionario: www.biodizionario.it.

Conclude Piero Porto in una riflessione sulla giornata di formazione:

“È stata una giornata davvero indimenticabile quella appena trascorsa in compagna di Renata, Sauro ed Erica che hanno scelto la nostra sede di Cusago per presentare il loro libro ” Il “BioDizionario” lo standard più conosciuto nel settore della EcoCosmesi. Personalmente sono rimasto molto colpito dalla perfetta sintonia e armonia di pensiero che si è subito instaurata tra i presenti durante la loro presentazione, una cosa non sempre scontata. Ci voleva uno occasione così importante per rinnovare l’affetto e il legame professionale che ci ha sempre uniti in tutto questo tempo. Bravi! Inutile dire che la sala era gremita all’inverosimile! Grazie ancora a tutti quelli che hanno partecipato ed anche a tutti quelli che ci hanno sostenuto con il loro pensiero.”

 

  1. IO AMO FITOCOSE!

    Reply
  2. Che bello!!!
    “Gli amici non sono solo attimi, parole. Gli amici sono emozioni, sorrisi. Sono conforto. Gli amici quelli veri, sono tutto quello che di buono puoi aspettarti
    dalla vita”

    Reply
  3. Reputo di grandissimo valore creare un evento il cui intento primario è la formazione al di là di ogni logica di vendita. Fornire al consumatore degli strumenti di comprensione attraverso talks, volantini tematici e informativi come quello che è stato presentato da Erica Congiu sulle 10 classi di ingredienti da evitare, fornire piattaforme di consultazione, sono davvero basi preziose per costruire la propria identità di consumo! Ottimo

    Reply
  4. Quando le aziende investono in qualità, formazione, informazione, fanno la differenza! Fitocose da sempre amica di VEGANOK dimostra come portare avanti un progetto imprenditoriale basato sull’etica.

    Reply
  5. Se poi si lavora con amore e con passione, ancora meglio!
    😀😀😀

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti