FAO, il 2021 è l’anno della frutta e della verdura: il futuro è plant-based

Questo per la FAO è l’anno dedicato a celebrare l’importanza del consumo di frutta e verdura, per la salute ma anche per la sostenibilità ambientale: ancora una volta, il messaggio è che l’alimentazione a base vegetale è la soluzione a tanti, tantissimi problemi nel mondo.

Il 2021 è l’Anno Internazionale della Frutta e della Verdura (AIFV 2021). Istituita dalla FAO, la celebrazione ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di consumare regolarmente questi alimenti per restare in salute, ma anche orientare le politiche e la produzione alimentare verso sistemi più sostenibili a livello ambientale ed economico.

L’Anno Internazionale della Frutta e della Verdura 2021 è considerato il punto di partenza per il conseguimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) entro il 2030. Questi, tra le altre cose, comprendono la lotta ai cambiamenti climatici e il sostegno delle risorse naturali, oltre che la riduzione dello spreco alimentare – che, secondo i dati più recenti, interessa in particolare proprio la frutta e la verdura.

Di seguito, il video promozionale che la FAO ha pubblicato per rendere nota l’iniziativa:

Focus on: è il momento dell’alimentazione plant-based

Questa iniziativa, esattamente come l’istituzione della Giornata Mondiale dei Legumi, ci dicono qualcosa di molto importante rispetto alla direzione intrapresa dalle istituzioni sul tema dell’alimentazione: è arrivato il momento di diffondere consapevolezza, indicando la via da seguire per ottenere un sistema alimentare sostenibile ed equo. Il messaggio è chiaro, l’alimentazione a base vegetale è la soluzione a tanti, tantissimi problemi nel mondo – non solo a livello ambientale, ma anche economico e di salute pubblica – e sempre più esperti sostengono la necessità di diminuire il consumo (e la produzione) di alimenti di origine animale.

E questo tipo di consapevolezza si è tradotta nell’adozione di abitudini di consumo ben definite: l’alimentazione vegetale non è più una scelta di nicchia, ma interessa e coinvolge sempre più persone nel mondo. Potremmo dire che il 2020, con lo scoppio della pandemia e i timori legati a una connessione tra contagio e alimenti di origine animale, sia stato “l’anno del vegan” a livello globale. I consumi dei sostituti di carne e derivati animali hanno subito un’impennata senza precedenti, e si prevede che nel 2021 questa tendenza si consoliderà. Stiamo assistendo a una vera e propria rivoluzione vegetale, che coinvolge i consumatori e, di conseguenza, anche i produttori.

Le iniziative della FAO per promuovere gli alimenti vegetali sono un segnale importante e fanno parte di un più ampio ventaglio di informazioni e approfondimenti sulla connessione tra alimentazione e cambiamenti climatici.

Di seguito un elenco di articoli per approfondire l’argomento:

“Alimentiamo un futuro sostenibile”: lo speech di Laura Serpilli al TEDx Coriano 2020 – VIDEO

Nuovo report ONU: adottare una dieta plant-based è il primo passo per salvare la biodiversità

Impatto ambientale: quale sarebbe il “prezzo reale” di carne e derivati animali?

Impronta idrica dei prodotti animali: quali sono i numeri?

Consumo di carne e deforestazione: per l’Onu tra le cause delle prossime pandemie

“Il peso della carne”: un nuovo studio conferma che agricoltura e zootecnia in Italia non sono sostenibili

Quanto “pesa” la carne sulla salute umana e sull’ambiente? Rispondono gli studiosi dell’Università di Oxford

Massimo storico per le emissioni di metano. I fattori determinanti: allevamento e produzione di petrolio e gas

Impatto ambientale: qual è il latte vegetale migliore?

World Earth Day: diciamo addio alla carne per salvare il Pianeta

Sostieni anche tu la libera informazione!

Scegli per i tuoi acquisti prodotti certificati VEGANOK e invita i tuoi conoscenti a fare lo stesso.
Solo con la partecipazione di tutti potremo fare la differenza per la salvaguardia del pianeta.

  1. Giornata mondiale del buonsenso direi… 🙂

    Reply
  2. Avatar
    Gian Maria Cavalieri 13 Febbraio 2021, 11:15

    Ben vengano queste celebrazioni, anche se mi viene da dire che il consumo di frutta e verdura dovrebbe essere un fatto scontato per chiunque.

    Reply
  3. Ah! Che meraviglia! I titoli che vorrei leggere su tutti i giornali!

    Reply
  4. Avatar

    L’alimentazione vegetale espande ancora i suoi orizzonti, che bella notizia!

    Reply
  5. Avatar

    Non ho dubbi che si va verso un futuro plant-based! Finalmente! Betty

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti