Congresso scientifico EFSA 2018 a Parma: scienza, cibo, società

Focus su valutazione del rischio scientifico nella sicurezza alimentare: la terza conferenza scientifica dell’EFSA l’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare, si terrà quest’anno a Parma dal 18 settembre al 21 settembre 2018.

EFSA, L’Agenzia europea per la sicurezza alimentare sta organizzando la sua terza conferenza scientifica a Parma dal 18 settembre al 21 settembre 2018. Il congresso è costruito attorno al motto “contestualizzare la valutazione del rischio“. Ciò significa riflettere sul futuro della valutazione del rischio nella sicurezza alimentare riconoscendo il contesto sociale e politico in cui si opera.

Ricercatori, valutatori del rischio, scienziati sociali, gestori del rischio e parti interessate di tutto il mondo si riuniranno per discutere questioni relative alla complessa interazione tra scienza, cibo e società. Riunendo esperti con background e competenze diverse, l’obiettivo primario di EFSA è creare un’occasione per fare rete e condividere conoscenze. Giovani scienziati sono stati invitati a partecipare e contribuire.

  • Quali sono le opportunità e le sfide che dovrà affrontare la scienza della valutazione dei rischi nei prossimi anni?
  • La tecnologia sta rendendo la nostra vita più facile, ma quali sono gli svantaggi?
  • Come possiamo prevedere le tendenze in un mondo in rapida evoluzione?

Sono queste alcune delle domande che verranno affrontate durante il congresso: si cercherà di fornire delle risposte a questi quesiti legando il tema della sicurezza alimentare al contesto sociale e politico.

Barbara Galliani, capo del dipartimento comunicazione e la cooperazione dell’EFSA dice a proposito dell’evento:

“Tutti vogliamo che il nostro cibo sia nutriente, che sia sano, che sia prodotto in modo etico, che sia sostenibile. Il lavoro che facciamo all’EFSA si inserisce in un contesto che è molto più ampio e quel contesto si rifà a determinati valori, tocca le preoccupazioni della società, ed è questo che indagheremo della nostra conferenza Parma. Il fatto che abbiamo previsto sessioni dedicate specificatamente a ruolo delle scienze sociali nell’aiutarci a capire meglio l’ambiente in cui viviamo e l’ambiente in cui operiamo, dovrebbe rendere la partecipazione alla conferenza molto proficua. La conferenza offrirà spunti di dibattito e confronto sul futuro della sicurezza alimentare.”

Per incoraggiare giovani scienziati a partecipare, è stato ideato un programma specifico per i ricercatori a inizio carriera su questi temi:

  • Contestualizzazione e avanzamento della scienza della valutazione dei rischi.
  • Gestione delle evidenze scientifiche.
  • Interazione con il mondo scientifico e la società.
  • Valutazione del rischio in un mondo in evoluzione.

Il programma completo delle conferenze e degli intereventi è disponibile a questo link: https://conference.efsa.europa.eu/programme

 

Conclude Bernhard Url, direttore esecutivo dell’EFSA:

“Nella nostra conferenza scientifica del 2018 discuteremo di nuovi sviluppi della scienza. Discuteremo delle conseguenze della globalizzazione, dei cambiamenti climatici, dei recenti fenomeni migratori, di come tutto influenzerà il nostro lavoro di scienziati. Ci si schiudono però anche tante opportunità: opportunità offerte da big data, le opportunità offerte da una potenza di calcolo senza precedenti, dall’intelligenza artificiale, dall’informatica cognitiva, l’opportunità di attingere conoscenze sia dalle comunità virtuali che dal grande pubblico. Di tutto ciò si parlerà alla nostra conferenza scientifica”

È possibile registrarsi all’evento dal sito ufficiale dedicato al congresso: https://conference.efsa.europa.eu/

  1. È vero che l’Italia è tra le migliori in tema di sicurezza alimentare?

    Reply
    • Salve,
      Non ci sono stati studi che, sulla base di determinati parametri, hanno delineato una classifica dei paesi più virtuosi. Alcune iniziative in Italia ci sono: l’ultima, è la proposta formulata dall’Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), per l’implementazione di “2gether” la prima piattaforma italiana proprio sul tema della sicurezza alimentare. 2gether vuole riunire tutti gli attori, pubblici e privati per migliorare l’impatto del sistema Italia sulla sicurezza alimentare.

      Reply
  2. Auguriamoci che vengano discusse questioni davvero importanti e che il lavoro non termini li …

    Reply
  3. Segno l’evento sul calendario! grazie

    Reply
  4. Ottimo… Faremo in modo di partecipare anche noi con il team del BioDizionario e dell’Osservatorio VEGANOK.
    Magari sarà interessante poter realizzare un bel reportage di quanto detto…

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti