Colazione in hotel: il punto strategico delle strutture

La colazione in hotel è uno dei servizi più rilevanti per chi soggiorna presso la struttura. È un rito nell’esperienza: è fotografata, instagrammata, condivisa e recensita. Circa il 90% dei clienti di un hotel usufruisce del servizio: una colazione poco curata nei dettagli può andare ad inficiare l’esperienza. La creatività e la qualità sono caratteristiche fondamentali per rendere il servizio, apprezzato. Predisporre un range di prodotti vegani, gluten free, dolcificati naturalmente non è affatto un elemento marginale. La colazione vegan in particolare, è sempre più diffusa non solo nella popolazione dichiaratamente vegana ed è importante saper assecondare la richiesta di un prodotto di pasticceria adeguato o caffetteria senza latte vaccino.

La colazione in hotel è uno dei servizi più rilevanti per chi soggiorna presso la struttura. È un rito nell’esperienza: è fotografata, instagrammata, condivisa e recensita. Ed è per questo che dal punto di vista dell’albergatore, può facilmente diventare un punto strategico per aumentare la soddisfazione del cliente.

Che ci si trovi in hotel per svago o per affari, è uno dei momenti più attesi: attraverso il cibo ed il servizio, il cliente sperimenta il vero grado di attenzione della struttura nei suoi riguardi. Rappresenta più del 50% della guest experience.

Dal momento che circa il 90% dei clienti di un hotel usufruisce del servizio, una colazione poco curata nei dettagli può andare ad inficiare l’esperienza.

Per l’albergatore è l’occasione per focalizzare gli sforzi sulla customer centricity: quell’approccio orientato alla personalizzazione del servizio e ai bisogni del cliente. Un concetto che può davvero fare la differenza anche perché le recensioni parlano chiaro: sulla piattaforma Tripadvisor ad esempio, più di un milione di recensioni si occupa della colazione.

Investire nel servizio quindi aumenta la riconoscibilità dell’hotel sul web, permette di aumentare il ranking nelle principali piattaforme informative e di conseguenza, aumenta la popolarità e il giro d’affari della struttura.

Ecco le 5 qualità più apprezzate:

  • Una location curata anche negli aspetti legati alla qualità del tovagliato, la luce e l’atmosfera creata.
  • La qualità del cibo: ovviamente vengono valutati molto positivamente prodotti freschi, pasticceria artigianale e sopratutto buona caffetteria servita al tavolo e non attraverso self service. Proporre frutta fresca e secca, offrire l’opportunità di richiedere succhi freschi espressi, completano e impreziosiscono l’offerta.
  • Lo staff è l’anello di connessione tra i servizi offerti e la clientela: personale cortese, preparato e attento alla personalizzazione è molto gradito e può davvero fare la differenza. Fornire allo staff la formazione necessaria è indispensabile.
  • La trasparenza è importante: targhette ed etichette devono descrivere il prodotto sul buffet. Fornire al cliente la possibilità di scegliere consapevolmente, è sicuramente apprezzato.
  • Colazione su misura: predisporre un range di prodotti vegani, gluten free, dolcificati naturalmente non è affatto un elemento marginale. La colazione vegan in particolare è sempre più diffusa non solo nella popolazione dichiaratamente vegana ed è importante saper assecondare la richiesta di un prodotto di pasticceria adeguato o caffetteria senza latte vaccino. Avere delle alternative di bevande vegetali non può essere più considerato un optional. Numerose sono le strutture che a tal proposito, decidono di accreditarsi gratuitamente allo standard VEGANOK: per essere riconoscibili da quel target sul web e per dare garanzia del servizio. Mostrare il logo del marchio di garanzia sui prodotti è previsto dal disciplinare ed una rassicurazione molto importante per il cliente.

Segnaliamo un evento molto interessante per gli operatori del settore: l‘Hotel Breakfast Day, un evento  che mette a confronto gli addetti ai lavori con i professionisti del breakfast; un’intera giornata dedicata alla colazione in albergo.

A chi è rivolto il corso:

Titolari, direttori, gestori di strutture ricettive, responsabili acquisti, responsabili Food & Beverage e ristoratori. Indicato a chi cerca idee, consigli, risposte e novità.

Dove e Quando:

Milano, 19/3/2019 e Roma, 9/4/2019

Come:

Una giornata intera di interventi formativi con relatori esperti, uno spazio espositivo con le migliori aziende del settore

Ecco alcuni degli argomenti trattati:

Marketing: come comunicare e promuovere la colazione
Tendenze e idee dal mondo: tante idee su come rispettare esigenze, filosofie (alimentari e non) e tradizioni
Food evolution: cucina vegetariana e vegana, allergie e intolleranze alimentari
Breakfast menù: come scrivere un menù perfetto
Analisi dei costi: quanto costa il breakfast?
Facilities: tutte le attrezzature da usare nel buffet
Room service e brunch: opportunità aggiuntive
Milk, Coffee, Tea art

Alla pagina ufficiale dell’evento, tutti i dettagli: www.hotelbreakfastday.com

  1. La colazione vegan… punto dolente di tante strutture anche rinomate, ma al tempo stesso, punta di diamante di altre più lungimiranti che riescono così a fidelizzare una clientela sempre in aumento. I prodotti VEGANOK specifici per colazione sono lo strumento principale di chi opera nel settore dell’accoglienza e vuole farlo al meglio.

    Reply
  2. Un albergo che offre la colazione vegan con vasta scelta di prodotti merita un gran successo! 😋

    Reply
  3. Avatar

    Mi capita spesso di essere in giro per lavoro e pernottare in una struttura che offre un ampia scelta è davvero qualcosa di unico, impensabile fino a qualche anno fa, iniziare la giornata in questo modo, sicuramente mette buon umore.

    Reply

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Vai alla barra degli strumenti